martedì 27 gennaio 2015

Incredibilmente Vero: Questa Notte un Hacker ha Attaccato heavywoodband.com

blogger
Quello che mi chiedo è quale sarà stata la "motivazione" che ha spinto questi presunti hacker a fare questa cagata multimediale. Giusto per gioco ho tirato giù un paio di motivazioni plausibili:
1- Forse è lo "storm" che sta travolgendo New York, visto che si trovava, ha spazzato via tutti i file sul nostro server.
2- Forse i responsabili di tale smidollata mossa hanno pensato di toglierci di mezzo, buttandoci a terra il sito.(?)
3- Forse dopo aver tentato un attacco al sito della Unicredit hanno pensato di sfogarsi su un sito qualsiasi (il nostro) dove non ci avrebbero guadagnato una cippa di minchia a rovinarlo.
4- Forse sbattiamo e trattiamo cosi' male le chitarre classiche che dei puristi avranno assoldato un hacker per farla finita con questo sacrilegio.


Ad ogni modo abbiamo lavorato sodo durante tutta la notte per rimettere in sesto heavywoodband.com, soprattutto perchè in questi giorni stiamo promuovendo la band e il nostro sito è sotto gli occhi di un bel po' di gente. Quindi ora funziona di nuovo, ed è leggermente più blindato di come lo era prima.

Non siamo contro gli hacker, anzi hacker è un termine piuttosto nobile. Qui si trattava chiaramente di un coglione. La differenza fra un hacker ed un coglione è che un hacker ha uno scopo, un coglione raramente.

Dopo tutto, creare canzoni rock è tutto cio' che ci interessa, per il resto CARNE.